Primavera/Estate 2013... un ritorno ai '60?

Erano gli anni '60: Mary Quant rivoluzionava per sempre la moda con la sua minigonna

, Twiggy, una parrucchiera sedicenne, diventava una star planetaria e la gioventù londinese era in fermento sulle note di Beatles e Rolling Stones.

 

La società in quegli anni stava cambiando, e con lei la moda: le misure si accorciavano per dar voce a una voglia di espressione e sensualità lontana anni luce dalle mise provocatorie e volgari a cui ci siamo abituati negli ultimi decenni. La voglia di cambiamento trovava il suo riflesso anche nello stile e nei costumi: il rinnovamento culturale partito dalla Gran Bretagna, il fermento degli anni della Swinging London ha finito espandersi ben oltre i confini dell'isola e fa sentire i suoi effetti anche oggi. Sarà la nostalgia per un epoca considerata mitica, sarà la voglia di cambiamento e rinnovamento morale che ci porta a identificarci con la «rivoluzione» di stile di qualche decennio fa, fatto sta che l'eleganza misurata, ma non per questo altezzosa o noiosa, dei sixties sta conquistando sempre più i nostri guardaroba.



Il messaggio delle passerelle per la prossima stagione calda è abbastanza chiaro: linee svasatemisure cortissimecolori sgargianti, in pieno stile anni '60. Non fanno eccezione al mood gliaccessori, gli occhiali si ingrossano e si tingono dei colori più vividi, ritornano in auge cuffiecerchiettifoulard e i tacchi si abbassano, spesso, in favore di ballerine o stiletti più contenuti.

 

Fonte articolo e immagini: vanityfair.it

 

Scopri le Nuove Collezioni EyeWear Primavera/Estate 2013!