Occhiali da vista: a ogni montatura il suo ombretto


Per molte la paura non è di doverli indossare, ma di dover rinunciare a trucchi adatti all’ occasione. Ecco sette look che faranno venire voglia di giocare con il colore. Senza lasciare a casa gli occhiali.


 

Nell’era di geek e fashion trend, tutti vorrebbero indossare un paio di occhiali. Ma c’è una sostanziale differenza tra chi può utilizzarli come semplice accessorio per una notte e chi, al contrario, fa di un occhiale il suo accessorio più importante. Ecco perché la scelta del colore e della forma della montatura diventano fondamentali.

Per una donna significa doverlo abbinare a look diversi e, soprattutto, a un make-up che faccia risaltare questo accessorio giorno dopo giorno, senza danneggiarlo. Ognuna ha la sua caratteristica – occhi grandi o piccoli, colore dell’iride, forma del viso, incarnato e capelli – ma per una volta bisogna infrangere qualche regola, e imparare a lasciarsi andare.

Che siano i colori a dettare le regole di tanto in tanto? Assolutamente sì, non solo a livello estetico ma anche in base al prop

rio stato d’animo. Non è un caso infatti la scelta dei vestiti che indossiamo la mattina (quel ceruleo citato da Miranda Priestley ne Il Diavolo veste Prada ne è la conferma più disarmante) o del trucco che ci piacerebbe realizzare. Le nuance pastello, come il rosa e l’azzurro, sono il trend più hot di questa stagione, insieme ai metallizzati, al classico smokey eye e all’irriverente effetto glossy.

Più la montatura sarà pulita e lineare, più il vostro sguardo sarà in primo piano. Ecco allora sette consigli che strizzano l’occhio ai trend avvistati sulle passerelle, da abbinare al colore dell’occhiale da vista minimal e chic.

Montatura nera + ombretto glossy. Se le geek bisogna fare, meglio farle fino in fondo. Il trucco deve esserci ma senza attirare troppo l’attenzione (siete geek di tutto rispetto!). Per avere uno sguardo che brilla ecco che gli eye gloss vengono incontro: sono invisibili ma estremamente luminosi, aumentano il volume della palpebra e si enfatizzano da soli o, al massimo, con l’aiuto di una passata di mascara.

Montatura rossa + pois. Un pallino al centro della palpebra che, una volta alzato lo sguardo, va a posarsi in modo simmetrico sulla zona sotto l’arcata sopraccigliare. Questa l’idea di stagione che regala un punto esclamativo al nude look. Da contrastare con il rosso della montatura, per un effetto chic. Topolina approverebbe.

Montatura testa di moro + ombretto azzurro. Il colore per antonomasia della terra ha bisogno di un cielo azzurro per brillare. Via libera quindi a smokey eye tropicali e ombretto polverosi nell’iconico blu Klein, a metà tra l’azzurro pastello e quello cobalto. Per le più classiche la scelta dovrà cadere su una stesura pulita e leggera, per le più impavide invece meglio accentuare qualche punto rispetto a un altro.

Montatura azzurro + smokey eye. Un classico, da rendere più edgy. Non optate solo per un ombretto nero, ma costruite uno smokey eye grafico e sensuale. La polvere dovrà essere sfumata anche nella rima inferiore dell’occhio, fino a metà, per rendere lo sguardo più intenso e per alleggerire una montatura importante come quella color azzurro.

Montatura tartaruga + ombrretto rosa antico. Il colore più ambito sulla montatura di un occhiale va rivisitato con una novità di stagione: la nuance rosa quarzo scelta da Pantone. Rendete più sbarazzina anche la texture, da scegliere metallizzata, per ricreare bagliori delicati ma inediti.

Montatura viola + ombretto metal. Una scelta consapevole per chi sceglie di far posare questo colore sulla montatura del suo occhiale. Meglio contrastarlo con un effetto wow: il metallizzato, nella versione bronze. Sexy, semplice e mai fuori moda. Da stendere per tutta la palpebra e da sfumare lievemente verso le meningi.

Montatura grigia + ombretto porpora. Il colore smoggy è tornato di grande tendenza. Come la nuance che si crede un rosa antico, ma che è grintosa come il prugna. Per creare un effetto old school scegliete un ombretto effetto velluto, e stendetelo per tutta la palpebra mobile.

Fonte articolo: glamour.it